Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Di cosa parliamo quando parliamo di scouting (Parte 2) - Ovvero cose da Fare quando si presenta un progetto o un portfolio

Dopo aver letto la prima parte di questo articolo siete smaniosi di preparare il vostro portfolio da portare a Lucca e, in caso negativo, cercarmi per farmi la festa visti i pessimi consigli che vi ho dato? Sappiate che non vi temo, sono quello con l’accento napoletano e la barba (ciao, Antonio Sepe).
Questa volta parleremo di alcune accortezze utili a non sfigurare con i malvagi editor.
Punto 1: Portfolio – Il vostro lavoro parla per voi. Divido il discorso in due parti. Sceneggiatori. Il loro è forse il portfolio più complicato da organizzare perché non è di immediata fruizione a differenza di quello dei disegnatori o dei coloristi. Se avete fatto i compiti e seguito il punto due della prima parte (link) sapete perfettamente cosa pubblica l’editore a cui vi state proponendo. Perfetto, e quindi cosa inviare? Facciamo un esempio concreto: se vi proponete in Noise Press meglio mandare due/tre tavole sceneggiate di un progetto action anzichè un intero tomo  sceneggiato per la Bisney (ogni r…

Ultimi post

Di cosa parliamo quando parliamo di Scouting (parte 1) - Ovvero cose da NON fare quando si presenta un progetto o un portfolio

Dovevo fare l'arrotino (e invece faccio il grafico) - Parte II

Dovevo fare l'arrotino (e invece faccio il grafico)

Noi-r(se) is the new black

Fumetto Sballato ma tanto amato - Parte 2

Fumetto Sballato ma tanto amato - Parte 1